Versare l'imposta comunale sulla pubblicità (ICP)

Versare l'imposta comunale sulla pubblicità (ICP)

La pubblicità permanente o temporanea è soggetta, secondo le disposizioni del Decreto legislativo 15/11/1993, n. 507, a un'imposta a favore del Comune.

ICP è l'acronimo di "Imposta Comunale sulla Pubblicità" ed è dovuta per:

  • la diffusione di messaggi pubblicitari attraverso forme di comunicazione visive o acustiche effettuate in:
    • luoghi pubblici (vie, piazze, giardini pubblici ed aree comunque aperte al pubblico passaggio) e luoghi di libero accesso senza limitazioni o condizioni
    • luoghi aperti al pubblico, locali e le aree destinati a spettacoli pubblici, a pubblici esercizi, ad attività commerciali o nei quali chiunque può accedere soltanto in certi momenti o adempiendo a speciali condizioni poste da colui che, nel luogo medesimo, esercita un diritto od una potestà
    • ovvero che siano da tali luoghi percepibili.
  • affissioni dirette, anche per conto altrui, di manifesti e simili su apposite strutture adibite all'esposizione di tali mezzi.

Sono soggetti all'imposta di pubblicità unicamente:

  • i messaggi diffusi nell'esercizio di un’ attività economica allo scopo di promuovere la domanda di beni e servizi
  • i messaggi finalizzati a migliorare l’immagine del soggetto pubblicizzato.

Approfondimenti

Chi la deve pagare?

Il pagamento deve essere corrisposto da chi dispone a qualsiasi titolo del mezzo attraverso il quale il messaggio pubblicitario viene diffuso ed è obbligato al pagamento:

  • in via principale se dispone a qualsiasi titolo del mezzo attraverso il quale il messaggio pubblicitario viene diffuso
  • in via solidale se produce o vende la merce o fornisce i servizi oggetto della pubblicità.
Come si calcola?

L'importo si determina secondo le disposizioni del Decreto legislativo 15/11/1993, n. 507, art. 7.

Le tariffe applicate sono deliberate dal Comune e variano a seconda della classe di appartenenza del Comune, definita in base al numero di abitanti, e possono essere comprensive di aumenti tariffari deliberati dal Comune stesso, entro i limiti stabiliti dalla normativa.

Eventuali maggiorazioni, riduzioni o esenzioni sono stabilite dal Regolamento comunale.

Quando si paga?

Il versamento dei diritti deve avvenire dopo aver ottenuto il provvedimento autorizzativo.

Le tempistiche di dettaglio relative al versamento del tributo sono stabilite dal Regolamento comunale.

Come si paga?

Le modalità di versamento del tributo sono stabilite dal Regolamento comunale.

Quando si presenta la dichiarazione?

La gestione dei diritti sulle pubbliche affissioni è stata affidata in concessione alla società San Marco S.p.a., aggiudicatrice della gara per l’affidamento in concessione della gestione, accertamento e riscossione ordinaria di ICP, TOSAP, DPA, Canoni patrimoniali non ricognitori e Canone di polizia idraulica e del servizio di riscossione coattiva di tutte le entrate comunali, con Determinazione 06/12/201, n. 1532.

Tale modalità di gestione dell'imposta è stata approvata con Deliberazione del Consiglio comunale 14/05/2014, n. 35.

Cliccando sul link qui di seguito è possibile accedere alla pagina dedicata al Comune di Cassano dove trovare i contatti ed il collegamento alla sezione contenente la modulistica.

Si informa inoltre che le dichiarazioni di inizio, variazione, cessazione così come le richieste di rimborso o rateazione e le dichiarazioni relative alla pubblicità temporanea per l’anno in corso possono essere presentate direttamente alla società concessionaria San Marco Spa tramite mail, PEC o fax.

Per informazioni sul pagamento, l’applicazione dell’imposta o per chiarimenti su eventuali avvisi di accertamento o ingiunzioni, è possibile contattare la società San Marco Spa anche attraverso il numero verde 800912196 attivo il martedì dalle 09:00 alle 12:00 e il giovedì dalle 14:00 alle 17:00.

In Comune di Cassano d'Adda…

L’Imposta Comunale sulla Pubblicità (ICP), sia permanente che temporanea, è stata affidata in concessione alla società San Marco Spa, aggiudicatrice della gara per l’affidamento in concessione della gestione, accertamento e riscossione ordinaria di ICP, TOSAP, DPA, Canoni patrimoniali non ricognitori e Canone di polizia idraulica e del servizio di riscossione coattiva di tutte le entrate comunali, con Determinazione 06/12/2017, n. 1532.

Tale modalità di gestione dell'imposta comunale sulla pubblicità è stata approvata con Deliberazione del Consiglio comunale 14/05/2014n. 35.

Cliccando sul link qui di seguito è possibile accedere alla pagina dedicata al Comune di Cassano dove trovare i contatti e il collegamento alla sezione contenente la modulistica.

Si informa inoltre che le dichiarazioni di inizio, variazione, cessazione così come le richieste di rimborso o rateazione e le dichiarazioni relative alla pubblicità temporanea per l’anno in corso possono essere presentate direttamente alla società concessionaria San Marco Spa tramite mail, PEC o fax.

Per informazioni sul pagamento, l’applicazione dell’imposta o per chiarimenti su eventuali avvisi di accertamento o ingiunzioni, è possibile contattare la società San Marco S.p.a. anche attraverso il numero verde 800912196 attivo il martedì dalle 09:00 alle 12:00 e il giovedì dalle 14:00 alle 17:00.

Le aliquote/tariffe, riduzioni, esenzioni e le scadenze previste per il pagamento dell'ICP sono definite dal Regolamento comunale per l'applicazione dell'imposta sulla pubblicità e del diritto sulle pubbliche affissioni e dalla Deliberazione della Giunta comunale 23/01/2019, n. 16.

Puoi trovare questa pagina in

Aree tematiche: Lavoro Tasse
Io sono: Imprenditore
Sezioni: Tributi
Ultimo aggiornamento: 05/06/2020 18:27.50