Chiedere la rateizzazione del pagamento di un tributo

Chiedere la rateizzazione del pagamento di un tributo

Il contribuente che si trova in difficoltà economica può chiedere al Comune di rateizzare il pagamento di tributi comunali.

Dopo aver verificato le condizioni economiche del cittadino, il Comune può decidere di dilazionare il pagamento dei tributi in rate mensili fino ad un numero massimo stabilito dal Regolamento comunale, come previsto dal Decreto legislativo 15/12/1997, n. 446, art. 52, com. 1 che concede ai Comuni la possibilità di disciplinare con regolamento le proprie entrate, anche tributarie.

Per le somme in riscossione ordinaria il contribuente deve presentare domanda al proprio Comune.

In caso di riscossione coattiva, la domanda di rateizzazione deve essere presentata al Comune o ad altro soggetto eventualmente incaricato.

In Comune di Cassano d'Adda…

Per le somme non iscritte a ruolo esattoriale, il contribuente deve presentare domanda al proprio Comune. La domanda motivata deve essere presentata entro 60 giorni dalla data di notifica del provvedimento di accertamento tributario.

Per le somme iscritte a ruolo esattoriale, il contribuente può presentare domanda di rateizzazione a Equitalia Spa. Per le ingiunzioni emesse dal concessionario San Marco Spa la richiesta deve essere presentata direttamente al Comune.

Per ulteriori informazioni relative al trattamento dei dati, consulta l'informativa privacy.

Servizi

Per presentare la pratica accedi al servizio che ti interessa

Puoi trovare questa pagina in

Aree tematiche: Tasse
Sezioni: Tributi
Ultimo aggiornamento: 04/08/2020 11:16.59